Il Nordic Walking in spiaggia? Si può… ma se siete alle prime armi…

Il Beach Nordic Walking, la nuova tendenza per gli amanti della stagione estiva: sogno o realtà?

Per alcuni è l’inverno, per chi invece ama il caldo è sicuramente l’estate: ogni stagione è quella giusta per fare Nordic Walking, uno sport davvero per tutti! Argini, parchi e colline non sono gli unici contesti naturali in cui lo si può praticare. Anche la spiaggia, infatti, può essere un piacevole contesto in cui svolgerlo…  È anche scientificamente provato che l’ambiente naturale fa da moltiplicatore dell’effetto benefico del Nordic Walking.

Il Nordic Walking in spiaggia? Per alcuni è il Beach Nordic Walking, per altri semplicemente Beach Walking con i bastoncini. Per noi, il Nordic Walking è una pratica sportiva caratterizzata da una tecnica specifica che permette di allenarvi anche durante una splendida alba ammirata camminando sulla battigia.

Tenete presente che, seppur il Nordic Walking si adatti a molti contesti ambientali, la sua pratica solitamente richiede fondi piani e compatti. La sabbia potrebbe non essere in linea con tali parametri, perciò sorge la domanda: si può fare Nordic Walking in spiaggia con efficacia?

La risposta è sì, anche nel caso in cui siate alle prime armi e stiate facendo un percorso propedeutico a questa disciplina. Il fondo sabbioso, infatti, può essere uno strumento utile per un primo approccio al Nordic Walking. I primi passi di Nordic sulla spiaggia possono farvi acquisire consapevolezza e comprendere meglio “la rullata” del piede, molto efficace sulla sabbia anche per attivare la circolazione degli arti inferiori.  

E poi, quando avrete fatto un po’ di pratica? Mettete un paio di scarpe da Nordic Walking e scegliete percorsi piani e compatti. Tali caratteristiche sono di grande aiuto per l’acquisizione di una corretta esecuzione della tecnica che contraddistingue il Nordic Walking e la sua valenza rispetto alla semplice camminata.

Ma cosa serve per praticarlo? Continuate a leggere questo articolo per prepararvi a degli splendidi allenamenti!

Cosa serve per fare Nordic Walking anche in spiaggia

La comodità fa sempre da padrona. L’abbigliamento comodo è quindi d’obbligo. Cercate di evitare pesi sulle spalle: per cellulare e chiavi di casa vi basta un semplice marsupio. Passiamo quindi ai bastoncini. I bastoncini sono caratterizzati da un’impugnatura che permette di far presa in fase di spinta e di rilasciarla in fase di ripresa (o volo del bastoncino).

Il passamano, speciale per il Nordic Walking, avvolge la mano e contribuisce a mantenere il controllo del bastoncino nelle varie fasi del movimento. È indispensabile che sia confortevole e di materiali appropriati, meglio traspiranti, per evitare, specialmente d’estate escoriazioni alle mani.

Il passamano è tra i componenti più importanti per il Nordic Walking, meglio se dotato di sistema di sgancio automatico, che con un semplice movimento dell’indice vi libera la mano per rispondere ad una telefonata e accedere alle tasche.  

Puntale e scarpetta costituiscono la parte finale del bastoncino da Nordic Walking. Ovviamente c’è il tubo, solitamente in alluminio, fibra di vetro oppure di carbonio, a completamento dell’opera.

In commercio ne esistono davvero di molte tipologie di bastoncino da Nordic Walking. Semplici o digitali, l’importante è scegliere tenendo conto di alcuni fattori, come l’altezza. La misura ideale si ottiene impugnando il bastoncino da fermi posizionando braccio ed avanbraccio a 90°.

Per la spiaggia consigliamo dei bastoncini regolabili, ideali per mantenere dritta la colonna vertebrale anche in un fondo come quello sabbioso oltre ad essere pratici per compensare l’eventuale differenza di altezza necessaria tra il bastoncino dalla parte del mare (solitamente un po’ più alto) e quello dalla parte della spiaggia (che va leggermente abbassato).

Se avete già fatto un po’ di pratica e volete migliorare ancora di più la vostra tecnica:

Come si fa Nordic Walking in spiaggia

La tecnica del Nordic Walking sfrutta le caratteristiche naturali della camminata. L’uso di bastoncini specifici consente di allenare anche la parte alta del corpo. Il passo, lo stacco e la ripresa sono alcune delle azioni che caratterizzano quest’attività fisica.

Le caratteristiche di un contesto tipicamente estivo contribuiscono a mettervi davvero alla prova. Il terreno tendenzialmente cedevole impegna maggiormente la muscolatura nell’intento di mantenere un passo equilibrato. La presa sul terreno sabbioso fa sentire il movimento di tutti i muscoli del piede. È proprio in questo modo che potete comprendere il vostro movimento durante il Nordic Walking.

Molti risultati di Google consigliano di sfruttare la forza dell’acqua fino alle caviglie per un maggior lavoro cardiocircolatorio. Consigliamo di non praticarlo nell’acqua se non in presenza di un istruttore e della sua valutazione del terreno. La possibile pendenza e l’eventuale mancanza di compattezza non sono adatti al Nordic Walking. È meglio prediligere la parte emersa, seppur bagnata.

Nel caso in cui abbiate comunque bagnato i vostri bastoncini con acqua salata, consigliamo di lavarvi con acqua dolce. In questo modo eviterete che le parti che compongono il bastoncino si rovinino, lasciandoli asciugare all’aria senza chiuderli bagnati, se telescopici.

Riepiloghiamo

Si può fare Nordic Walking in spiaggia? Sì, anche se siete alle prime armi e dovete apprendere pienamente la tecnica di questo sport.

Cosa serve per farlo in spiaggia e altrove? Abbigliamento comodo e dei buoni bastoncini, con passamano specifici, meglio se telescopici nel caso di tratti inclinati o con fondi variabili. A completare il tutto, non devono mancare volontà ed entusiasmo! Il Nordic Walking è davvero uno sport per tutti e per tutte le età. Oltre a far bene al corpo, è un toccasana per la mente e l’equilibrio interiore.

Forza, è giunto il momento di prepararvi e fare un po’ di Nordic Walking!

We will be happy to hear your thoughts

      Leave a reply

      Enable registration in settings - general
      Shopping cart